Risparmiare sul Gas: 6 consigli utili

Risparmiare sul gas

La bolletta del gas è una delle spese più consistenti nel bilancio invernale di una famiglia. Il riscaldamento, infatti, è responsabile di più dell’80% del consumo di gas metano. Secondo gli ultimi dati Istat disponibili, il 70,9% delle famiglie italiane possiede un impianto di riscaldamento alimentato a metano. La spesa media effettiva per ogni famiglia, considerando gli ultimi dodici mesi dalla rilevazione, è di €1.004. L’Emilia Romagna registra la spesa più alta con €1.268 a famiglia.

È chiaro che il clima incide notevolmente sui consumi. I paesi con inverni maggiormente rigidi contano consumi più elevati. Le regioni del nord Italia prevedono un consumo domestico di gas più alto rispetto alle regioni meridionali, dove il clima è più mite e la stagione invernale risulta di fatto contratta.

Ma non è soltanto il clima ad incidere sul totale dei consumi. A fare la differenza sono anche alcuni accorgimenti da adottare nella cura e gestione della propria abitazione. Cerchiamo di capire quali sono le attenzioni necessarie per poter risparmiare senza grandi sacrifici.

1) EFFETTUARE UNA REGOLARE MANUTENZIONE DELLA CALDAIA

Fermo restando che sono da preferire impianti autonomi a quelli centralizzati, molti sprechi e consumi elevati sono da ricollegare agli impianti di riscaldamento malfunzionanti. Bisogna eseguire almeno un controllo annuale e pulizia regolare della caldaia, così come previsto dalla legge. Il risultato sarà quello di una maggiore sicurezza ma anche un risparmio in termini di sprechi e dispersione energetica.

2) REGOLARE LA CALDAIA ALLA GIUSTA TEMPERATURA

È di fondamentale importanza regolare la caldaia alla temperatura adeguata, ovvero da 18°C a un massimo di 20 °C. Abbassare di solo 1°C la temperatura della caldaia consente un risparmio in bolletta del 6% circa. Se avete un impianto di riscaldamento vecchio e siete in grado di sostenere le spese per sostituirlo, meglio far installare una caldaia a condensazione. Questi impianti funzionano meglio a basse temperature, e consentono un risparmio fino al 20% sulla bolletta del gas.

3) SOSTITUIRE I VECCHI INFISSI O SISTEMARE QUELLI ESISTENTI

Per evitare la dispersione di molto calore verso l’esterno, sarebbe ideale avere una casa dotata di infissi a risparmio energetico. Investire su porte e finestre ad alta conservazione termica, permette di risparmiare sulla bolletta del gas, ma anche di aumentare il comfort della casa. Tanto più che da un po’di tempo ormai questo tipo di interventi consentono di accedere anche ad agevolazioni fiscali. Se, però, si ritiene il momento poco opportuno per procedere con la sostituzione, è possibile iniziare a risparmiare anche semplicemente applicando agli infissi delle strisce adesive. Ne esistono di vari tipi in commercio: gomma, spugna, feltri, setole etc. Le parole d’ordine sono “tamponare gli spifferi”.

4) INSTALLARE VALVOLE TERMOSTATICHE AI TERMOSIFONI

Per risparmiare una cifra considerevole sulla bolletta del gas, limitando e regolando il consumo dell’acqua calda, sono preziosissime le valvole termostatiche. Si tratta di un semplice dispositivo che va installato direttamente sui caloriferi e che sostituisce la classica valvola manuale. Il principio di funzionamento è quello di mantenere la temperatura del locale costante, andando a regolare la quantità di acqua calda in entrata nel calorifero. Questa operazione consente di ridurre le spese fino al 15%. Il costo per l’installazione di una valvola termostatica va da €50 a €100 a singolo calorifero.

5) PICCOLE ATTENZIONI QUOTIDIANE

Consumare meno acqua calda: per ottenere questo risultato è sufficiente utilizzare dei riduttori di flusso nei rubinetti, acquistabili presso qualsiasi ferramenta.

Installare dei fogli isolanti dietro i termosifoni: questa operazione permette di ridurre la quantità di calore dispersa dai muri verso l’esterno.

Cambiare l’aria in casa regolarmente: conviene farlo al mattino presto o, meglio ancora, nel periodo della giornata in cui i caloriferi sono spenti.

Chiudere i termosifoni nei locali poco utilizzati: disattivare il funzionamento degli elementi presenti in camere dove non c’è nessuno, può far abbassare di molto la bolletta del gas.

Non utilizzare tendaggi che cadono sui caloriferi: evitare di coprire i termosifoni e altre fonti di calore può farci risparmiare fino al 40% sulla spesa relativa al riscaldamento.

6) SCEGLIERE UNA TARIFFA DI GAS PIÙ CONVENIENTE RISPETTO A QUELLA ATTUALE

Un altro importante passaggio, funzionale al risparmio e al consumo consapevole, è quello di scegliere una tariffa del gas più conveniente rispetto a quella attuale, confrontando i prezzi dei differenti fornitori del mercato. In questo senso, 4G Energia può aiutarti in modo semplice e veloce. Telefona al numero 0828 1997663 o consulta www.4genergia.it per scoprire l’offerta più conveniente e ottenere una consulenza gratuita.