I nuovi incentivi per le auto elettriche

Il fondo per gli incentivi all’acquisto di auto elettriche e a basse emissioni è stato rifinanziato. A quanto ammontano gli incentivi? Come richiederli?

A settembre il governo ha deciso di rifinanziare gli incentivi per l’acquisto di auto elettriche, ibride plug-in e a basse emissioni per un importo pari a 350 milioni di euro. La misura fa parte del progetto triennale Ecobonus, che nel 2020 ha ottenuto un buon riscontro da parte del pubblico. Alla luce di ciò, ma anche in considerazione delle politiche volte alla sostenibilità ambientale e a dare sostegno al settore automotive fortemente in crisi per via dell’emergenza epidemiologica, i fondi del bonus sono di nuovo disponibili da agosto 2021 ed è quindi possibile richiedere l’incentivo per acquistare una nuova auto con e senza rottamazione del vecchio veicolo fino al 30 giugno 2022.

Gli incentivi stanziati per l’acquisto di auto elettriche e ibride plug-in si suddividono in base alla fascia di emissioni:
Per la fascia con emissioni di CO2 da 0 a 20 g/km l’incentivo è di 8.000 euro + 2.000 del rivenditore se rottami la tua auto della stessa categoria pre-Euro 6 immatricolata prima dell’1 gennaio 2011 o comunque da almeno 10 anni.

  • Per la stessa fascia, ma senza rottamazione, l’incentivo è di 5.000 euro + 1.000 euro del rivenditore.
  • Per la fascia con emissioni da 21 a 60 g/km è previsto un incentivo di 4.500 euro + 2.000 euro del rivenditore se rottami il veicolo.
  • Per la stessa fascia, ma senza rottamazione, l’incentivo è di 2.500 euro + 1.000 euro del rivenditore.

Le condizioni per richiedere l’incentivo auto elettriche 2021 riguardano il prezzo di listino dell’auto, che non deve superare i 61.000 euro (IVA inclusa), e l’intestatario: il veicolo da rottamare, infatti, deve essere intestato da almeno 12 mesi allo stesso intestatario del nuovo veicolo o a uno dei suoi familiari conviventi.

Richiedere l’incentivo auto elettriche 2021 è semplice: occorre prenotare il contributo sulla piattaforma Ecobonus, accessibile al link www.ecobonus.mise.gov.it. Il contributo viene prenotato dai rivenditori, che lo corrispondono successivamente all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto per poi averlo rimborsato dalle imprese costruttrici.

Inoltre, stando alle nuove direttive, si può concludere la prenotazione dell’incentivo all’acquisto di auto elettriche entro il 31 dicembre 2021, se l’inserimento è avvenuto tra il 1° gennaio 2021 e il 30 giugno 2021; ed entro il 30 giugno 2022, se l’inserimento è avvenuto o avverrà tra il 1° luglio 2021 e il 31 dicembre 2021.

Le auto elettriche sono viste come un investimento poco accessibile, per via dei prezzi molto alti ma ora, con i finanziamenti dello Stato, è possibile risparmiare fino a 10.000 euro per il loro acquisto. Si può rottamare senza costi un vecchio veicolo inquinante a favore di uno nuovo e a basso impatto ambientale. Il risparmio non si ferma qui, ma interessa anche il lungo termine, poiché l’energia per l’alimentazione delle auto elettriche costa meno rispetto ai combustibili. E ancora, grazie all’installazione delle colonnine ormai presenti su tutto il territorio italiano e di cui anche 4G Energia si occupa, la ricarica non sarà più un problema, incentivando così la mobilità verde. Un’ottima opportunità per chi ha intenzione di cambiare auto.