Come richiedere il Bonus Energia

Bonus Energia: come ottenerlo

Tra le misure messe in campo dal governo per aiutare le famiglie in difficoltà, c’è quella che prevede la possibilità di accedere al Bonus Energia. Si tratta dell’opportunità riservata ad alcune tipologie di nuclei familiari di ottenere un notevole risparmio annuo sulle bollette di gas e luce.

Stando alla normativa aggiornata per quest’anno e valida fino al 31 dicembre 2017, le famiglie che possono usufruirne sono quelle in condizione di disagio economico e disagio fisico. Ogni nucleo familiare che abbia i requisiti può richiedere, per disagio economico, sia il bonus per la fornitura elettrica che per la fornitura gas. Per i nuclei in disagio economico è necessario avere ISEE non superiore a 8.107,5 euro, mentre per famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) serve ISEE non superiore a 20mila euro. Una famiglia può richiedere questa agevolazione anche quando in casa vive un soggetto in gravi condizioni di salute che possiede i requisiti per il bonus per disagio fisico. In quest’ultimo caso occorre presentare anche una certificazione Asl contenente il tipo di apparecchiature di cui necessita il malato e l’intensità necessaria del loro utilizzo. Oltre a questo bisognerà ricordarsi di presentare il codice fiscale del malato, se diverso dal richiedente.

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente. Per l’anno 2017 sono stati fissati i seguenti valori: con 1-2 componenti, il bonus ammonta a €112, se il numero è di 3-4 componenti la somma sale a €137, mentre per una famiglia composta da oltre 4 componenti si arriva a €165.

Come bisogna procedere per presentare domanda? Occorre un documento di identità, l’eventuale delega (se la domanda non è presentata dall’intestatario della fornitura), il modulo compilato, l’attestazione ISEE aggiornata, l’allegato con i componenti del nucleo ISEE, e l’allegato per il riconoscimento di famiglia numerosa, se l’ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20mila euro). Chi richiede sia il bonus elettrico sia quello del gas per disagio economico, può utilizzare un unico modulo, allegando i documenti necessari da consegnare al Comune o al Caf.

L’importo del bonus non viene scontato in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei dodici mesi successivi alla presentazione della domanda. Ogni bolletta riporta una parte del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta fa riferimento. Al termine dei dodici mesi, per ottenere un nuovo bonus, occorre rinnovare la richiesta di ammissione presentando nuovamente apposita domanda.

Scarica il modulo per la richiesta del Bonus Energia

Vuoi maggiori informazioni su come ottenere il Bonus Energia? Telefonaci allo 0828 1997663 per ottenere una consulenza gratuita, ti possiamo aiutare a risparmiare sulla bolletta!