Cerca

6 consigli per ridurre il consumo di plastica

Posted by
| Commenti disabilitati su 6 consigli per ridurre il consumo di plastica

L’inquinamento causato dalla plastica che utilizziamo costituisce oggi una delle più gravi emergenze ambientali per il nostro Pianeta.

Tutti noi possiamo fare qualcosa in proposito, partendo da questi piccoli gesti quotidiani.

  1. Le buste di plastica sono dannosissime per il nostro ambiente, perché non sostituirle con quelle in tessuto? Sono comode, pratiche, molto belle da vedere e puoi portarle sempre con te, in borsa o in macchina. Oltre a essere più resistenti, puoi riutilizzarle: spendi meno, e inquini meno.
  2. Secondo alcuni studi, i contenitori di plastica rilascerebbero sostanze tossiche e microplastiche negli alimenti e nelle bevande, acqua compresa. Alcuni sostengono che queste sostanze non vengono rilasciate in quantità rilevanti ma c’è un modo per fugare ogni dubbio: scegliere le bottiglie di vetro, che inoltre sono riciclabili al 100%. Potresti anche riutilizzarle andandole a riempire nelle “Case dell’acqua”, ovvero dei punti di erogazione automatica di acqua installati in spazi pubblici e in funzione 24 ore su 24. Al ristorante servono l’acqua e le bevande sempre in bottiglie di vetro perché prediligono la qualità: facendo questa scelta, migliorerai la tua vita e l’ambiente.
  3. Secondo i dentisti, lo spazzolino andrebbe cambiato ogni tre mesi, questo vuol dire che nell’arco della tua vita ne butterai circa 300 (spazzolino più, spazzolino meno). Esistono degli spazzolini prodotti col bambù anziché con la plastica: il legno puoi anche bruciarlo nel tuo camino. Ci sono anche quelli in plastica riciclata. Altrimenti scegli direttamente uno spazzolino con le testine ricambiabili: eviterai di gettare via il manico ogni volta.
  4. Lo sapevi che l’Italia è il maggior produttore europeo di stoviglie, piatti, bicchieri e posate di plastica? La “direttiva antiplastica” approvata dall’Unione Europea metterà al bando, entro il 2021, i prodotti usa-e-getta, ma tu puoi iniziare a farne a meno già da ora. Sì, lavare i piatti è una gran scocciatura, ma è un gesto che può salvaguardare il mondo in cui vivi.
  5. E a proposito di piatti da lavare, sai che si possono acquistare detersivi sfusi (ed ecologici) al posto di quelli confezionati? A tal riguardo, lo scorso ottobre è stato approvato dal governo il “Decreto ambiente” che, tra le altre cose, destinerà venti milioni di euro ai commercianti (fino a 5mila euro ciascuno) per la realizzazione di un green corner per la vendita di prodotti sfusi. Inoltre, ti suggeriamo di scegliere detersivi prodotti esclusivamente con ingredienti vegetali, in modo da limitare l’inquinamento delle acque.
  6. Esistono tanti modi creativi e divertenti per riciclare, comodamente a casa, gli imballaggi di plastica che usi. Il web in questo è un tuo grande alleato: è pieno di articoli e video che possono offrirti centinaia di idee sul riciclo creativo. Qualche esempio? Bottiglie di plastica che diventano simpatici portafiori o astucci per penne e colori, tappi colorati per creare un mosaico, cucchiai che si trasformano in paralumi. Riciclando si possono creare cose che neanche immagini: prova a cercare!

slashto-vertucci

Presidente Consiglio di Amministrazione 4G Energia

Condividi questo articolo

Cerca